Diyana Yahaya: giustizia commerciale femminista per una migliore risoluzione della pandemia

DocumentStatements

L'attuale sistema dei diritti di proprietà intellettuale dovrebbe smettere di permettere alle grandi aziende di "giocare" con il sistema.

La pandemia COVID-19 ha messo sotto i riflettori le distorsioni economiche create dal capitalismo neoliberale. Comprendere queste anomalie significa anche ricordare che non sono state create per caso, ma sono state il risultato di politiche, pratiche e decisioni deliberate che sono state progettate per arricchire e dare potere a pochi a spese di molti.

In un momento in cui la solidarietà e la cooperazione internazionale sono più che mai necessarie, i governi e i popoli si ritirano nelle identità parrocchiali e nazionali, spesso adottando misure unilaterali. I governi autoritari ricorrono a tentativi xenofobi e razzisti per minare ulteriormente la democrazia. Insieme, potenti multinazionali continuano a portare avanti un programma neoliberale di austerità, privatizzazione e liberalizzazione degli investimenti che per decenni ha devastato i popoli e il pianeta.

In questo momento di crisi, non dovremmo limitarci a ribadire le stesse manfrine del multilateralismo, del libero scambio e degli investimenti. Dobbiamo invece ri-immaginare un nuovo e diverso ordine mondiale: un multilateralismo democratico, equo e responsabile che offra uno spazio di solidarietà e di cooperazione tra gli Stati e i movimenti dei popoli per far progredire i diritti umani, la giustizia e l'uguaglianza.

Questa pandemia cambierà in modo permanente l'economia globale e la salute pubblica. Qualsiasi ripresa deve essere altrettanto unica e duratura. Abbiamo l'opportunità di affrontare l'attuale ingiusta distribuzione del potere nella governance economica e finanziaria internazionale; di riaffermare la sovranità dal punto di vista del progresso e dei diritti umani; di considerare il ruolo che i paesi sviluppati hanno svolto nel creare e sostenere la povertà e le privazioni nei paesi in via di sviluppo; di invertire i decenni di rispetto della dottrina della crescita economica e del fondamentalismo di mercato, e di non tornare alla situazione di prima. Questi aggiustamenti sono necessari non solo per ripristinare la sovranità, ma anche per costruire democraticamente dei beni comuni globali.

Per uscire da questa pandemia con un futuro più gentile, più sano, giusto, equo e sostenibile per tutti, abbiamo bisogno di:

  1. Una ridefinizione e una rielaborazione degli attuali sistemi multilaterali, compresi i programmi dell'Organizzazione Mondiale del Commercio e i numerosi accordi di libero scambio, i trattati bilaterali e plurilaterali di investimento, nonché le istituzioni finanziarie internazionali responsabili dell'indebitamento e delle misure di austerità.
  2. Un nuovo e più libero sistema di proprietà intellettuale: potrebbe non essere possibile per ogni paese raggiungere l'autosufficienza, ma ci dovrebbe essere una maggiore attenzione all'accorciamento dell'attuale catena di fornitura globale. I governi dovrebbero utilizzare le tariffe doganali, limitare l'accesso al mercato, o utilizzare i sussidi come mezzo per sostenere e promuovere i produttori locali e nazionali, la cui chiave è il trasferimento di tecnologia tra i Paesi. L'attuale sistema dei diritti di proprietà intellettuale dovrebbe smettere di permettere alle grandi aziende di "giocare" con il sistema.

Help us build the Blueprint

The Blueprint is the think tank for the planet's progressive forces.

Since our launch in May 2020, we brought you over 40 essays from activists, practitioners, thinkers, community leaders, and heads of state — imagining how we might rebuild the world after Covid-19, and charting a path towards international debt justice.

Progressive forces are rising up. But in order to succeed, we must take seriously the task of generating the ideas, policies, and paradigm that will define our future.

Help us build this paradigm. Donate to the Blueprint.

Support
Available in
EnglishPortuguese (Brazil)FrenchGermanItalian (Standard)Portuguese (Portugal)SpanishHindi
Authors
Helen Yaffe
Translator
Matteo Locatelli
Published
07.10.2020

More in Statements

Statements

Diab: Debt Justice Is an Internationalist Project

Receive the Progressive International briefing
Privacy PolicyManage Cookies
Site and identity: Common Knowledge & Robbie Blundell