Announcements

Nasce l'Osservatorio dell’Internazionale Progressista

Le istituzioni democratiche sono sotto attacco. Ecco come contrattacchiamo.
L'Internazionale Progressista invita le forze progressiste ad unirsi all'Osservatorio e a proteggere la "fragile pianta" della democrazia affinché possa fiorire in tutto il mondo.
L'Internazionale Progressista invita le forze progressiste ad unirsi all'Osservatorio e a proteggere la "fragile pianta" della democrazia affinché possa fiorire in tutto il mondo.

In tutto il mondo, le istituzioni democratiche sono sotto attacco. Da Narendra Modi in India a Jair Bolsonaro in Brasile, i leader autoritari si stanno organizzando per truccare le regole, catturare i tribunali, diffondere bugie e criminalizzare il dissenso.

Ma le istituzioni che pretendono di difendere la democrazia sono inadatte ad affrontare questa crisi globale. Al contrario, gruppi come l'Organizzazione degli Stati Americani (OAS) hanno favorito gli attacchi alla democrazia. Nel caso della Bolivia, per esempio, l'OAS ha fornito la copertura per un sanguinoso colpo di stato militare contro il governo di Evo Morales sulla base di statistiche manipolate. "Non c'è credibilità nell'OAS", ha detto il presidente boliviano Luis Arce a marzo.

È giunto il momento di costruire un'alternativa: un'istituzione con le competenze tecniche, l'esperienza legale e la portata globale per combattere la disinformazione, per sfidare la persecuzione e per fornire una difesa in tempo reale delle istituzioni democratiche.

Nell'ultimo anno, abbiamo inviato delegazioni di scienziati dei dati, sindacalisti e parlamentari per osservare il processo elettorale in democrazie in pericolo in tutto il mondo, dall'Ecuador alla Turchia al Brasile.

Lungo la strada, ci siamo guadagnati una reputazione con le forze antidemocratiche di tutto il mondo. Alla conferenza CPAC in Brasile a settembre, la senatrice colombiana di estrema destra María Fernanda Cabal ha chiamato l’Internazionale Progressista un "gruppo di pregiudicati" per i nostri sforzi di successo nel respingere il tentativo di colpo di stato di Keiko Fujimori in Perù. "Non lasciate che l'Internazionale Progressista creda di poter fare ciò che ha fatto in Perù", ha detto al pubblico brasiliano. "D’ora in poi, cominceremo a segnare i nomi degli osservatori elettorali".

Ma contro questi attacchi feroci, abbiamo visto grandi trionfi. In Ecuador, la nostra pressione internazionale ha contribuito a garantire la presenza al voto della più grande forza politica del paese. In Bolivia, la vigile solidarietà internazionale ha aiutato a garantire un processo democratico stabile che ha riportato il Movimento verso il Socialismo (MAS) al potere. In Perù, il nostro team di scienziati dei dati ha aiutato a confutare le denunce di frode elettorale con cui Fujimori ha tentato di annullare decine di migliaia di voti e rubare le elezioni.

Ci stiamo ora basando su queste vittorie per lanciare un Osservatorio globale e vi invitiamo a costruirlo con noi.

Dall'organizzazione di delegazioni alla preparazione di indagini, l'Osservatorio della IP assicurerà una maggiore trasparenza, integrità e responsabilità nelle nostre democrazie. "La democrazia è una pianta fragile", ha detto Noam Chomsky, membro del Consiglio dell’IP. "Oggi la minaccia è grave da una risorgente destra proto-fascista. La formazione di questo Osservatorio può creare una barriera veramente necessaria a queste tendenze distruttive".

La tempistica del lancio è fondamentale. Proprio questo mese, ci stiamo preparando a viaggiare in due campi di battaglia chiave: Cile e Honduras. In Cile, la promessa di una costituzione nuova e inclusiva è minacciata da forze reazionarie che dichiarano il loro sostegno alla dittatura militare. In Honduras, i candidati affrontano quotidianamente tentativi di assassinio mentre le loro prospettive di vittoria aumentano. L'Osservatorio porterà gli occhi del mondo a testimoniare queste tattiche autoritarie e a difendere il diritto a elezioni eque che cercano di minare.

La posta in gioco è ancora più alta nell'anno a venire. Le elezioni in Colombia, Francia e Brasile promettono di plasmare le traiettorie politiche di interi continenti per gli anni a venire. "Il Brasile è in un momento critico", dice l'ex sindaco di San Paolo Fernando Haddad. Ora più che mai abbiamo bisogno di un'istituzione che osservi, protegga e difenda il nostro diritto a elezioni libere e giuste. Il lancio dell'Osservatorio Internazionale Progressista è una fonte di speranza qui in Brasile e in tutto il mondo".

Con il lancio di oggi, vi invitiamo a diventare parte di questo Osservatorio, per permettere alla "fragile pianta" della democrazia di crescere e fiorire in tutto il mondo.

Immagine: Gabriel Silveira

Available in
EnglishSpanishPortuguese (Brazil)FrenchGermanItalian (Standard)
Authors
David Adler and Maria Luisa Ortega
Translators
Michele Fiorillo and Elisa Ciraci
Date
15.11.2021

More in Announcements

Announcements
2020-05-10

Welcome to the Blueprint

Receive the Progressive International briefing
Site and identity: Common Knowledge & Robbie Blundell